Sei in: Home Catalogo
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.

Cecilia Concas

CECILIA CONCAS - MIRADAS ARCANAS

 

La passione di Cecilia per le sonorità della tradizione sarda emerge fin dalla sua infanzia, abbracciandone ogni sfaccettatura, grazie anche all’ampio spaccato della cultura isolana che le viene offerto dalle sue origini: il padre è campidanese e la madre logudorese.

I suoi miti sono, per citarne solo alcuni, tra coloro i quali hanno fatto la storia della nostra cultura musicale, Annamaria Puggioni e Giuseppe Chelo.

Ancora adolescente entra a far parte della scuola “Cantorum” dei fratelli Capuccini di Sorso

dove sperimenta le sue qualità vocali nei canti religiosi.

Durante un’esibizione in piazza di Annamaria Puggioni, Cecilia viene invitata sul palco e senza alcun timore, sfodera in pochi istanti una straordinaria grinta e qualità vocali. Tanto basta per essere notata dal cantautore Soleandro, che crede in lei e le da la giusta spinta per intraprendere la carriera di cantante folk , affiancata da Antonio Marongiu , uno dei più apprezzati chitarristi del canto in re. La passione si trasforma così in realtà, e dietro i consigli del maestro di Osilo, Cecilia cresce e si inserisce nel mondo del canto sardo al femminile, esibendosi in tutte le piazze della Sardegna .

Col ballo da lei interpretato, “Beninn dae continente”, che diventa sigla di “ Sardegna Canta ” di Gianni Medda , riesce a proporsi al grande pubblico, conquistando il cuore dei sardi. Da quel momento è un susseguirsi di successi personali: un lavoro discografico registrato all’Abbardente Record, etichetta gestita in quegli anni da Mario Chessa e Marco Piras dei Bertas; successivamente incide per un etichetta di Roma un secondo lavoro discografico in limba e partecipa ad alcune trasmissioni rai sulla Sardegna. Alle soddisfazioni lavorative, si aggiungono quelle private, infatti Cecilia si assenta per un breve periodo dai palchi per maternità. Dopo aver ripreso a pieno ritmo i suoi numerosi impegni, viene notata da Giovanni Leonardi, produttore sassarese per l’etichetta “Gente Nuova”.Inizia così il fortunato sodalizio discografico con l’avvio di un nuovo progetto: Cecilia ha ormai raggiunto una maturità artistica ed una piena sicurezza che le consentono di scrivere i brani che interpreta. Tradizione e modernità sono le parole chiave che meglio esprimono la nuova esperienza musicale che la vede esibirsi , insieme ai “Cantos e Ballos” (formazione etnica campidanese), nelle piazze dell’isola,oltre ad un ulteriore lavoro dalle sonorità etno-pop che porta avanti con un gruppo di quattro eclettici musicisti .

 

 

Il progetto “Miradas Arcanas”

 

Questo progetto nasce nel momento in cui Cecilia propone diverse melodie con relativi testi all’attenzione di Gio Leonardi. Con l’ausilio dei musicisti Tonio Pulino, Graziano Madrau, Antonello Sussarellu, Gianfranco, Cecilia da vita al gruppo che la seguirà nel tour del 2006 e realizza i primi “demo” di quello che sara’ l’attuale progetto.

Infatti è proprio da quei brani che avrà inizio il nuovo percorso artistico di Cecilia, con la ricerca di un nuovo stile di canto, che si discosta notevolmente da quello che l’aveva vista esordire artisticamente, miscelato alla sua visione dal gusto “soul” della musica in limba.

Viene formato un nuovo team di lavoro che vede all’opera Gianluca Gadau, ormai partner da anni

di Gente Nuova, con la quale ha collaborato per gli arrangiamenti di diversi artisti dell'area etnica sarda, che curerà la maggior parte del lavoro.

Il lavoro viene minuziosamente scomposto e riarticolato,vengono modificate le tonalità dei brani al punto da dare all’interpretazione quel calore e quell’atmosfera tipicamente familiare che solo la straordinaria voce di Cecilia riesce a costruire.

Questo sarà l’input per portare a termine il progetto. Un giorno mentre si registrava l’ennesima voce di Amore, Cecilia disse a Giovanni: - Sarebbe interessante poter duettare con una voce maschile..-

Gio Leonardi non lascia cadere l’idea di Cecilia . La cosa convince e si comincia a pensare a chi farla interpretare.

Prende forma l’idea di inserire diversi ospiti nel primo lavoro di Cecilia.

Vengono riviste le canzoni che faranno parte del lavoro arrivando ad una rosa definitiva dei brani e adattando dunque i testi delle canzoni.

Apre la parata Gianni Denanni, voce autorevole del canto a chitarra isolano, segue Soleandro, Gabriela Nurchis (giovane e promettente soprano), Vincenzo Murino di Tempio, splendida voce tenorile, Mario Chessa dei Bertas (che arrangia vocalmente Mariposa Pintada, un gospel in limba) eugenio e Ylenia Romano e Franco Castia.

Da non dimenticare il brano” Su ballu ‘e boreddu” eseguito insieme ai “Cantos e Ballos”.

Attualmente Cecilia sta approfondendo la preparazione vocale seguita dalla sua insegnante, il soprano Susanna Carboni, e registrando due clip che seguiranno la promozione del nuovo cd.

 

 

LA SCHEDA TECNICA

 

Chi ha partecipato..

 

Arrangiamenti: Gianluca Gadau, Giovanni Leonardi, Graziano Madrau, Antonello Sussarellu Mario Chessa, Giancarlo Longoni

Hanno Suonato: Gianluca Gadau, Giancarlo Longoni, Fabio Manconi, Peppino Bande

Gli ospiti di “Miradas Arcanas”: Gianni Denanni, Soleandro, Vincenzo Murino, Fabio Manconi, Gabriela Nurchis i “Cantos e Ballos” :Roberto Cadoni, Stefano Pinna, Mario Nonnis, Efisio Carboni Mario Chessa, Eugenio Romano,Ylenia Romano,Franco Castia, Betty Pinna.

Chi ha composto: Cecilia Concas, Gio Leonardi, Graziano Madrau, Antonello Sussarellu, Peppino Bande e Nicola Loi.

Dove è stato fatto: Monsignore Art Studio Sassari da Gio Leonardi (Voci , strumenti etnici)

Gianluca Home Imperial (tutta la preproduzione)

 

GLI SPETTACOLI

 

IL GRUPPO MUSICALE per Miradas Arcanas

Molta cura è stata prestata alla esibizione “live” di Cecilia per il 2008. Sono stati scelti quattro musicisti di grande esperienza che vantano performance con i maggiori artisti sardi quali Piero Marras, Ice,Tazenda, Maria Luisa Congiu. Loro sono Paolo Zuddas alla batteria, Giancarlo Longoni al basso, Piero Marras alla chitarra e Peppino Bande organetto, fisa e tastiere, che cureranno anche gli arrangiamenti del live stesso.

GRUPPO ETNICO “Cecilia Concas e Cantos e Ballos”

I “Cantos e Ballos” di Oristano, validissimi musicisti dell’area etnica : Roberto Cadoni alla chitarra, Stefano Pinna alle launeddas, Mario Nonnis all’organetto diatonico e Efisio Carboni alla voce, in uno spettacolo in cui il ballo fa da protagonista, senza tralasciare coinvolgenti trallellere campidanesi e logudoresi, e canti logudoresi. Lo spettacolo è stato progettato per avere un ospite per ogni occasione o località

 

I VIDEO

Sono stati realizzati due videoclip,uno di Amore, con Gianni Denanni, realizzato da Bruno Haver per Gente Nuova

 

 

I BRANI DEL DISCO

 

 

 

MIRADAS testo di Cecilia musiche di Cecilia e Graziano Madrau, Gio Leonardi in duetto con un Soleandro in splendida forma in un bellissimo arrangiamento di Gianluca Gadau

 

LUGORE testo di Montanaru musiche di Cecilia Concas e Graziano Madrau, Gio Leonardi in duetto con Vincenzo Murino in splendida forma

 

NINNA -OH testo di Cecilia musiche di Cecilia Concas con la collaborazione di Antonello Sussarellu

 

CHELZO VIVERE testo si Franco Castia musica di Cecilia Concas e Gio Leonardi

 

AMORE, testo di Mereu musiche di Cecilia Concas e Madrau Gio Leonardi in duetto con Gianni Denanni Spicca la splendida fisa suonata dal maestro Fabio Manconi.

 

FUNTANA SOLA testo di Cecilia Concas musica di Cecilia e Graziano Madrau

 

DOLCE SENTIRE testo francescano e tradizionale in duetto con Gianni Denanni e la soprano Gabriela Nurchis adattameto in sardo di Cecilia Concas

 

SARDA SO’ testo di Nicola Loi musica di Cecilia Concas e Graziano Madrau

 

DEDICA A TIE testo di Nicola Loi e musica di Peppino Bande

 

SU BALLO 'E BOREDDU testo e musica di Cecilia Concas ballo campidanese eseguito insieme a “Cantos e Ballos”

 

MARIPOSA testo e musica di Cecilia Concas un brano “gospel” in limba

 

DROMMI SERENA testo e musica di Cecilia Concas

 

 

Cecilia ringrazia:

 

  • Grazie di cuore a Giovanni Leonardi per aver creduto in me dedicando tempo e passione a questo progetto.

  • Grazie alla mia famiglia, in particolar modo a mia madre, per essersi occupata del mio bambino.

  • Grazie a tutti i miei amici che mi sostengono sempre

  • Grazie a mio marito Angelo per la sua infinita pazienza.

  • Infine, grazie a tutti coloro che amano la musica e che rendono possibile la realizzazione di progetti come il mio.

 


 
Ordina per:

  • «« Inizio
  • « Prec
  • 1
  • Succ »
  • Fine »»
Risultati 1 - 2 di 2